Emirates Palace Hotel: una meraviglia nel deserto

Emirates Palace Hotel situato a Abu Dhabi

Uno degli hotel più importanti e famosi al mondo è l’Emirates Palace Hotel situato a Abu Dhabi.

La prima grande peculiarità è che questo Hotel di lusso vanta 7 stelle (unico al mondo assieme al Burj Al Arab a Dubai anche se ci sono altre 4 strutture che in pratica detengono lo stesso primato ma sono in realtà alberghi-isola).

L'hotel viene stimato per 3 miliardi di dollari (è il terzo hotel più costoso al mondo dopo The Cosmopolitan of Las Vegas di Las Vegas e Marina Bay Sands di Singapore).

Cerchiamo di capire come è possibile che questo hotel possa mantenere questi prezzi e questi standard qualitativi pazzeschi. In pratica le ragioni del successo di questo pazzesco hotel di lusso.

Il proprietario dell'Emirates Palace Hotel (in arabao قصر الإمارات) è la società Kempinksi hotel SA. Il gruppo alberghiero ha sede a Ginevra e lavora nel settore dal 1897.

Visto il prestigio dell’hotel, però, il proprietario vero e proprio della struttura è lo stesso governo di Abu Dhabi, anche perché ha stanziato degli ingenti investimenti in questa struttura.

L’incredibile costruzione viene iniziata nel 2001 e completata in soli 4 anni con l’inaugurazione nel novembre del 2005.

L’hotel da lavoro a circa 2.600 dipendenti che provengono da 50 nazionalità diverse. In media ogni cliente viene servito da ben tre dipendenti.

Emirates Palace Hotel Abu Dhabi esterni

Ambienti esterni del Emirates Palace Hotel

La struttura esterna dell’hotel si presenta come un mix di stili della tradizione islamica e degli Emirati Arabi Uniti.

I colori dell’edificio riprendono le tonalità della sabbia del deserto della zona fino a risplendere sotto al sole prendendo il colore dell’oro.

La struttura presenta 114 cupole che vantano un'altezza di minimo 60 metri.

La superficie totale del complesso è di ben 865.000 metri quadri e all’esterno è presente un parco di ben 1000 ettari con palme e fontane.

Emirates-Palace-Hotel-Abu-Dhabi-esternigiorno

Per non farsi mancare nulla, l’hotel dispone di 2 piscine enormi e spa, un parcheggio sotterraneo da 2.500 posto auto, un porto privato (Emirates Palace Marina) e un eliporto per due elicotteri.

Emirates Palace Hotel Abu Dhabi esterni 2

La progettazione del complesso alberghiero fu affidata a John Elliott (WATG architects)  in collaborazione con Reza Rahmanian (HDC Architects).

Emirates-Palace-Hotel-Abu-Dhabi esterni notte

Atrio ed interni dell'Emirates Palace Hotel

emirates atrio

L'atrio dell'Emirates è assolutamente un gioiello architettonico (visitabile gratuitamente).

E’ sormontato da una cupola di 60 metri di altezza e di 42 di larghezza ed è la più grande al mondo. Le decorazioni della cupola sono pazzesche con colorazioni del marmo che vanno dal giallo fino al rosso (sempre riprendendo le tonalità del deserto). E’ presente una foglia d’oro 22 carati che copre l’intera struttura.

Gli interni e le camere sono davvero di tutto rispetto. Le camere hanno un prezzo che varia per tipologia dai  5,989 dollari ai 12,251 a notte.

Le camere a disposizione sono 302 e 92 sono le suite. Nel dettaglio l'Emirates Palace Hotel dispone di:

20 suite Khaleej (110 m²), 20 suite deluxe Khaleej (165 m²). quattro suite Royal Khaleej (110 m²) e 16 suite a tre camere da letto (680 m²).

Ci sono tre tipi di suite: Coral (110m²), Pearl (140m²) e Diamond (220m²).

  • Suite Coral: sono caratterizzate da arredi classici arabi e dalla presenza di terrazze e giardini privati
  • Suite Pearl: simili alle Coral ma più grandi di dimensioni e più vicine al mare con esposizione delle terrazze migliore
  • Suite Diamond : le suite ultra lusso dell'hotel con esposizione diretta sul mare e tutti i confort possibili

Le caratteristiche delle camere differiscono principalmente per esposizione sul mare o meno e sulle dimensioni delle stanze. I confort sono davvero incedili, basti pensare alla presenza in ogni stanza di un tablet e un maggiordomo personale disponibile 24 ore su 24 oltre che una sala dedicata solo al relax per bere un buon caffè o un thé.

L'Emirates Palace Hotel è anche il palazzo ufficiale del governo. Ci sono, infatti, 22 suite private inaccessibili, di cui le ultime sei sono destinate sono alla famiglia reale.

emirates stanze

I ristoranti dell'Emirates Palace Hotel

I punti di "ristoro" della struttura sono 12. 9 ristoranti e 3 bar. Nello specifico:

  • Havana Club: un bar raffinato e dalle luci soffuse.  È stato nominato dalla rivista GQ uno dei migliori sigar bar al mondo!
  • Le caffè: un particolare bar che presenta nel menù caffè e thé decorati con fiocchi d'oro a 24 carati. Anche se la caratteristica di punta del locale è il caviale!
  • Breeze Lounge: un lounge bar in riva al mare con cucina tipica mediorientale e mediterranea (sopratutto spagnola)

emirates ristoranti

Se i bar sono davvero particolari nulla a confronto con i 9 ristoranti:

  • Le Vendome
  • Mezzaluna Italian Restaurant
  • Sayad Seafood Restaurant
  • Mezlai Emirati Restaurant
  • BBQ Al Qasr, Beach Side Dining in Abu Dhabi
  • Hakkasan
  • Cascades
  • Las Brisas
  • Mawal, Authentic Lebanese Cuisine

Caratteristiche uniche di successo dell'Emirates Palace Hotel

Per avere questo tipo di successo e di visibilità, queste attività alberghiere devono avere per forza caratteristiche che solo questi hotel possono detenere.

  • Caviale albino: al mondo vengono prodotti all'anno solo 6 kg di caviale albino, bé 2 di questi chili sono destinati solo all'Emirates Palace Hotel. Questo pregiato piatto viene pagato ben 30.000 dollari al chilo! C'è infatti un bar dedicato al caviale (Le Caffè)
  • Nell'Havana Club è presente un cognac da circa 15.000 dollari (l'Hardy Perfection Air)
  • Al Hakkasan è disponile la pregiata e molto rara carne Kobe direttamente dal Giappone
  • In tutte le stanze dell'hotel sono presenti tv al plasma da almeno 52 pollici e nelle suite c'è anche un tv lcd da 61 pollici e controlli touch per gestire la domotica della camera
  • Presente una spiaggia privata da 1.3 km (Beach Cabanas)
  • Ogni anno vengono utilizzati 5 kg di foglie d'oro solo per le decorazioni culinarie

Non basta. Nella hall dell'hotel c'è un vero distributore di lingotti d'oro!

Il Boulders Resosrt & Spa: un gioiello nelle rocce del deserto di Sonora

boulders

IL Boulders Resort & Spa fa parte del circuito Curio collection by Hilton che trasmette assoluta certezza di qualità e di radicamento nel contesto geografico.

In questo caso, questa caratteristica è ancor più evidente visto che siamo in Arizona nel deserto di Sonora (precisamente nella campagna di Carefree, Scottsdale).

La struttura è in pratica ricavata solo dagli enormi massi che si sviluppano tutto attorno creando cosi un ambiente inimitabile con caratteristiche davvero uniche.

Nella struttura relax e tranquillità la fanno da padroni. È ideale per riunioni di famiglia, meeting aziendali o, perché no, un week end romantico. Il resort dispone anche di una spa con la possibilità di trattamenti all’avanguardia, oltre che un labirinto e un tepà sciamanico.

boulders spa

Il Boulders Resort & Spa presenta anche due campi da golf da 18 buche immersi nelle immense rocce del posto, progettate da Jay Morrish (famoso designer di campi golfistici).

campi da golf boulders

Gli interni sono tipici del sud ovest degli Stati Uniti con caminetti a legna, soffitti con travi a vista e docce in pietra. Non mancano anche case e ville private completamente arredate con tutti i confort comprese griglie per il barbecue, lavanderie, patio o balcone privato. Il numero complessivo di stanze disponibili è 220 con 62 suite.

boulders-interni

Anche i ristornati sono molto particolari con accenti del sud ovest oppure con piatti raffinati ed equilibrati. Questi sono immersi nel panorama da mozzare il fiato di tutta la struttura.

Le caratteristiche uniche del Boulders Resort & Spa

Nell'incredibile scenario del deserto di Sonora, questo resort offre tutte le comodità possibili per chi vuole praticare attività all'aria aperta o per chi vuole rilassarsi e staccare dalla solita routine.

La struttura risale al 1985 ma venne effettuata un'importante ristrutturazione nel 2016 che dà come risultato un'incredibile simbiosi tra l'ambiente roccioso della zona e il design moderno ma equilibrato del complesso.

boulders piscina

Inoltre Boulders Resort & Spa garantisce:

  • 1.300 ettari di terra indigena per ogni tipo di attività all'aperto
  • Possibilità di tour notturno nel deserto con l'equipaggiamento di occhiali specifici da 2.500 euro
  • 4 piscine scoperte, campi da tennis e centro fitness
  • Boulders Resort & Spa è il miglior hotel per il golf in Arizona
  • Boulders Resort & Spa è il miglior hotel per il matrimoni in Arizona
  • Boulders Resort & Spa è il miglior hotel spa in Arizona
  • È entrato nella prestigiosa classifica US News dal 2011

I prezzi, visti i tanti servizi esclusi, si aggirano sui 1000 euro a notte ma i comuni mortali tramite i vari portali OTA riescono a pernottare anche a 400 euro per notte.

Mardan Palace Hotel: un resort immerso tra tradizione e modernità

mardan palace

Questo incredibile resort, fu voluto da Telman Ismailov famoso e ricchissimo uomo d’affari azerbo ed è attualmente il più lussuoso e costoso d’Europa.

Il valore della proprietà è di circa 1,65 miliardi di dollari ed è composto da 180.000 metri quadri.

E’ situato a Lara la spiaggia, più famosa di Antalya, in Turchia. La caratteristica che subito balza all'occhio, è l’immenso ponte che divide in pratica l’hotel in due.

Il ponte vuole richiamare l'idea di Bosforo ed è progettato partendo dai design di Leonardo Da vinci del XVI secolo del ponte Galata (opera mai realizzata da lui).

 La struttura del resort richiama, invece, il palazzo Dolmabahce e si divide in varie ali:

  • Anatolian wings: 225 stanze classiche con decorazioni lussuose in stile ottomano con legni scuri e raffinati e dettagli dorati
  • European wings: 203 stanze dal design post moderno in equilibrio con la tradizione della struttura
  • Dolmabahce wings: Sono presenti 88 stanze è la parte più lussuosa del resort

Illuminazione del Mardan Palace Hotel al top della tecnologia

mardan notte esterni

L'illuminazione delle colonne è realizza tramite apparecchi Kriss e Yota e i classici light up ad incasso.

Le torri, come i moli, sono illuminati da proiettori (MaxiWoody). Mentre l'enorme passerella del ponte è illuminata da led sapientemente impostati per creare giochi di luce incredibili.

L’azienda, anche sul web si presentava, fino a pochi mesi fa, davvero in grande stile (l’identità visiva fu creata da Brash Brands) e si era aggiudicata anche premi di prestigio (l’International Design Award).

Dopo il cambio di proprietà a favore del Tiitanic Hotels, anche il sito web è oscurato in attesa di completare la trasformazione.

Le stanze e la piscina del Mardan Palace Hotel

Le stanze (in totale 546) sono dotate di ogni confort è hanno arredi incredibili con foglie d'oro, cristalli e marmi pregiati.

I punti di ristoro sono ben 10 mentre i bar sono addirittura 17. C'è un centro benessere e un'acquario enorme con pesci tropicali di ogni tipo.

Alcune chicche: per la realizzazione della struttura sono state trasportate 9.000 tonnellate di sabbia dall'Egitto solo per la spiaggia e la piscina è di 16.000 metri quadri.

Per la costruzione del complesso sono stati utilizzati ben 10.000 metri cubi d'oro e 500.000 cristalli con 23.000 metri cubi di marmo Italiano.

Il ristorante vicino alla piscina vanta 4 acquari con un totale di 3.000 tipologie di pesci.

mardan acquario

Rosewood Mayakoba: la Venezia del Messico per una vacanza rilassante ed unica

rosewood mayakoba

In Messico, nella riviera Maya, si erge il Rosewood Mayakoba.

Il nome è tutto un programma, infatti il Rosewood Hotels & Resort è un gruppo alberghiero presente in tutto il mondo (ha 24 proprietà in 12 paesi).

Ci sono voluti otto anni e un miliardo di dollari per installare l'infrastruttura.

La Venezia del Messico, presenta un panorama eccellente dove il Mayakoba si estende per ben 1600 acri. Il nome deriva dalla rete di canali scaturiti dalla roccia del posto.

Appena arrivati al resost, si viene accolti dai maggiordomi (il Mayakoba  ha un servizio incredibile). Dopo il cocktail di benvenuto, verrai portato in barca nella tua isola personale.

rosewood mayakoba piscina

Il complesso, infatti, è composto solo da ville e suite indipendenti tutte con piscina privata e spesso docce esterne. Il servizio di maggiordomo 24 ore su 24 è completo e lo staff può soddisfare davvero tutte le esigenze del cliente:

ogni mezz'ora il tuo bicchiere viene riempito e vengono lasciati panni puliti anche solo per pulirsi gli occhiali da sole.

Caratteristiche uniche del Rosewood Mayakoba

Come visto il Mayakoba è un'oasi perfetta per una vacanza extra lusso in pieno relax.

Le caratteristiche che lo rendono unico al mondo è l'infrastruttura a canali che rende suggestiva l'esperienza del cliente, coccolato da un'incredibile servizio 24 ore su 24 con uno staff super qualificato. I servizi che offre Rosewood Mayakoba sono:

  • Sense Rosewood Spa: un santuario di ben 17.000 metri quadrati con 12 sale dove vendono effettuati trattamenti di benessere di ogni tipo
  • Campo da golf: disegnato da Greg Norman (famoso golfista ed imprenditore australiano), è l'unico campo da golf che ospita l'evento del PGA Tour fuori dagli Stati Uniti (l'OHL Classic a Mayakoba)
  • Servizio di maggiordomo 24 ore su 24 personale e fino a 6.000 piedi quadrati di spazio tra le ville
  • Ogni camera ha di base la macchina del caffè Nespresso a disposizione e due docce solo per i piedi per togliere la salsedine quando si torna all'interno della struttura
  • Biblioteca della tequila: oltre 100 tequila super selezionate al Tequila bar
  • Spa per adulti: nel 2018 la novità si chiama Aquí Me Quedo una spa per adulti all'insegna della tranquillità e del relax con piscine a stra piombo e degustazioni culinarie (interattive) nella cucina adiacente.

rosewood mayakoba spa

Insomma un resort super lusso da circa 1000 euro a notte che ha caratteristiche uniche e attrattive per chi può permettersi una vacanza di questo tipo.

Burj Al Arab Hotel: una vela gonfia di opulenza nel Golfo Persico

burj al arab

Parliamo del top di Dubai, ovviamente un hotel a 7 stelle. L'opera voluta dallo sceicco Mohammed bin Rashid Āl Maktūm, attualmente primo ministro degli Emirati Arabi Uniti, è un capolavoro architettonico che la rende il simbolo di Dubai stessa.

La proprietà è di Jumeirah Group, un gruppo finanziario sbarcato anche in Italia dopo aver preso possesso del Grand Hotel Via Veneto (a Roma).

Struttura esterna del Burj Al Arab Hotel

burj al arab esterni

La struttura esterna è ai limiti della fantascienza: è realizzata da Tom Wrigh, il famoso architetto britannico e si erge su una vera e propria isola artificiale appositamente studiata per non risentire del mare alto o dei terremoti.

L'intera struttura, infatti, è rivestita da un ulteriore strato di cemento forato proprio per questa ragione. L'isola è alta solo sette metri dal livello del mare e si collega alla vicina Jumeirah beach tramite un ponte di 280 metri.

Per la realizzazione della sola isola artificiale sono stati impiegati 2.000 addetti. Le fondamenta, vista la zona marina, sono palificate con ben 320 elementi pali ovviamente in cemento armato. Per realizzarli si è trivellato il fondale marino per ben 40 metri!

Abbiamo solo parlato delle fondamenta e della isola ma il clou è, ovviamente, la struttura.

Un'incredibile torre a forma di vela gonfiata, alta ben 321 metri di altezza ed è il terzo albergo più alto del mondo, dopo JW Marriott Marquis Dubai e la Rose Tower, entrambi nella stessa Dubai. La parte più incredibile è quella fronte mare che si getta perpendicolare a picco sul Golfo Persico. Qui è presente il ristorante a 3 vetrate che offre un panorama pazzesco. Sulla terrazza della struttura troviamo l’eliporto di forma circolare con un'ampiezza di 30 metri. Questo spazio può anche essere adibito per un utilizzo polifunzionale, trasformandolo in un campo da tennis o un green da golf.

burj al arab eliporto

L’elemento più incredibile è la grande vela che si scorge dalla struttura principale realizzata in teflon ed è la più grande superficie in tessuto al mondo. Di notte richiama le travature a vista illuminate da led creando un' atmosfera pazzesca.

Potremmo andare avanti a lungo ma ci spostiamo negli interni dell’hotel.

Struttura interna e camere del Burj Al Arab Hotel

burj al arab interni

Se la struttura esterna è molto affascinate, gli interni sono pura opulenza. Un pò come Emirates Palace Hotel anche qui foglie d’oro e marmo la fanno da padroni. Gli interni sono stati realizzati da dall'architetto Huang Chu. L’ingresso presenta una immensa fontana in marmo nero con bellissimi giochi d'acqua.

Salendo la scalinata si arriva alla hall anche questa detiene un record è la hall più alta al mondo con un'altezza di ben 180 metri!

L’hotel dispone di 200 camere con dimensioni variabili ma sempre accessoriate con confort di ogni tipo dal servizio di maggiordomi 24 ore su 24, ai comandi vocali per la domotica delle stanze.

Le suite possono arrivare anche a 170 metri quadri mentre le Royal Suite, al 25esimo piano, sono sviluppate addirittura su due livelli separati con una dimensione di ben 780 metri quadri. Solo sborsando una modica cifra di 28.000 dollari a notte si può godere dei lussi di tali suite.

Ed ecco un altro record: sono tra le suite più costose al mondo (anche se Palms di Las Vegas  è ancor più costoso).

I ristoranti del Burj Al Arab Hotel

I ristoranti di Burj Al Arab Hotel sono tre e presentano tutti peculiarità incredibili:

foto 3 ristoranti

  •  Al Maharaal: si trova al primo piano ed è caratterizzato dalla presenza, al centro della sala, di un grande acquario da 280 metri cubi d'acqua di mare, con circa settecento pesci tropicali al suo interno.  Specialità del ristorante: frutti di mare!

Burj_Al_Arab_Al_Mahara

  • Al muntha: al 27 esimo piano c’è un altro ristorante super lusso con menù Francese. La particolarità: fare colazione a ben 200 metri di altezza!!

burj-al-arab-al-muntaha

  • Scape restaurant: siamo sulla terrazza della isola parliamo di un ristorante incredibile dove si cucinano piatti provenzali con un tocco urbano ed è presente un lounge bar dove puoi goderti uno degli aperitivi più incredibili della tua vita!

scape

Il diciottesimo piano ospita la Talise Spa che offre bagni termali, sauna, sale massaggi e una piscina coperta. Inoltre, vi è anche la Diwania Lounge con sale biliardo e biblioteca, un'ampia palestra attrezzata e un'area dedicata ai bambini.

Inutile stilare una lista delle caratteristiche uniche del Burj Al Arab Hotel.

Lo abbiamo visto, questo incredibile complesso ha già a livello strutturale dei record incredibili e il suo successo sta proprio dell'essere il top in tutto, dai prezzi alle caratteristiche peculiari intrinseche nella struttura. Non basta: C'è pronta una flotta di roll royce con autista pronte solo per te!! 

Palms Casinò Resort: suite extra lusso, dal campo da bowling alla stanza di Playboy

palms

Ecco l ‘ultimo hotel che andiamo ad analizzare. Si tratta dell'altro 7 stelle vero e proprio al mondo. E’ una struttura complessa che prevede un casinò all'interno dei locali oltre che diversi night club e salotti a se stanti.

Viene realizzato nel 2001 per volontà della famiglia Maloof, una delle piu influenti del Nevada ma venne progettata già nel 1999.

Plams casinò Resort è un hotel-casino realizzato vicino alla Strip di Las Vegas (la famosa strada dei casinò) e al suo interno dispone di un ristorante stella Michelin, uno studio di registrazione e un teatro da ben 2.500 posti.

palms teatro

Il casinò dispone di ben 8.811 metri quadri e tra i locali notturni più importanti inseriti nel complesso c’è Moon Nightclub e il The View,

palms moon night club

Sky Villas e Fantasy Suites: suite incredibili dai prezzi folli!

Nella Fantasy tower si trovano le famosissime super suite del Palms. Queste stanze super lussuose sono ormai un must per vip e personaggi pubblici che vogliono soggiornare in un ambiente strano e particolare.

Ecco un video introduttivo delle incredibili suites di cui parleremo a breve:

  • The Empathy Suite: una suite da 200.000 dollari a notte. È una delle più costose al mondo (non la più costosa) presenta caratteristiche uniche ed è stata progettata da Damien Steven Hirst (un artista britannico, ideatore del movimento YBAs, Young British Artists). Ben 9.000 metri quadrati a due piani, sono presenti addirittura le installazioni di due squali incastonate nel cristallo, l'arredamento è molto particolare con anche un armadietto pieno di zirconi simmetricamente allineati (The Winner Takes It All) e un servizio di maggiordomo 24 ore su 24. il soggiorno prevede anche un tour privato dietro le quinte della collezione Palms e un credito di 10.000 dollari da utilizzare presso il resort.

emphaty suite palms

  • Sky Villa piano singolo e a due piani: altre due suite definite Sky Villa sono sempre accessoriate con maggiordomi personali e bar privati. Nella Sky Villa a due piani (prezzo a notte di 80.000 dollari) c’è anche una piscina privata.
  • Theme suites: Ci sono anche altre suite incredibili, ognuna ideata per rievocare uno stile o un particolare contesto. Una per cinema (Cinema Suite), una per lo sport e per il bowling (Kingpin Suite) e tante altre con prezzi che possono arrivare incredibilmente fino agli 80.000 dollari. È qui che i vip spesso soggiornano con l'utilizzo di spa private, open bar e tutti i lussi possibili.

villa suite palms

  • Penthouses: per completare l'opulenza delle stanze, ecco le penthouses ce ne sono 3 a prezzi davvero fuori da ogni logica.

Per concludere questo incredibile excursus su queste suite pazzesche e costosissime, ecco la descrizione della Hugh Hefner Sky Villa. Si proprio la suite del leggendario proprietario di Playboy.

sky villa play boy palms

Può contenere fino a 250 persone e vanta una massiccia vasca idromassaggio sul tetto sospesa sulla Strip di Las Vegas.

Un ascensore in vetro, privato, un letto rotante, una palestra, una sauna, una sala multimediale, un bar completo e molto altro. Insomma davvero super accessoriata e molto particolare.

In definitiva questi incredibili posti hanno davvero un minimo comun denominatore. Un particolare, un dettaglio (o tanti visto l'importanza di queste strutture) o comunque un'idea che le contraddistingue e le rende uniche. 

Non è detto che una struttura da un miliardi di dollari sia funzionale al business se non si diversifica dai concorrenti che, anche su questi standard altissimi, c'è ed è agguerrita.

Abbiamo visto posti magnifici e, per i più, assolutamente off-limits.

Da imprenditore e proprietario alberghiero immagino tu stia pensando..si ok molto belli questi hotel super lusso ma io ho una piccola attività come faccio a fare la differenza?

Ecco una lista di posti più o meno normali che sono solamente caratterizzati da peculiarità uniche che fanno la differenza nel proprio segmento di mercato.

Trulli Holiday Resort: dormire in un trullo non è più un sogno

trulli holiday resort

In Puglia ci sono i famigerati trulli di Alberobello, patrimonio mondiale dell’Unesco. Bè per risollevare l’economia della zona molto turistica ma ancora indietro in relazione ai nuovi canali di marketing, ecco l’idea.

Adibire un trullo ad albergo. Parliamo di Trulli Holiday Resort. Un hotel diffuso (più stabili vicini che collaborano e cooperano tra di loro). Nell’incredibile scenario dei Trulli di Alberobello troviamo delle dimore completamente ristrutturate e arredate in maniera equilibrata tra tradizione e modernità.

Per chi fosse interessato, c’è anche la possibilità di affittare un trullo.

Il prezzo, stiamo parlando di dormire in una costruzione patrimonio dell’umanità, è sui 100 euro a notte. Più che abbordabile direi.

Torre della Botonta: tornare al medioevo immesi nel verde dell’Umbria

Torre botonta

La Torre della Botonta a Castel Ritaldi (non lontano dal paese di Trevi) nel cuore verde d’Italia, in Umbria, dà la possibilità di immergersi in pieno medioevo. Tutto grazie all’iniziativa del ciclista Fortunato Baliani.

Grazie al suo impegno, nel 2010, sempre sotto forma di hotel diffuso nasce un progetto davvero molto interessante che è molto attrattivo per turisti stranieri o per semplici visitatori, magari in cerca di un week end romantico.

Ogni camera ha come tema un particolare materiale tessile e il costo per notte è sotto i 200 euro!

Motel K: la piccola Palms d’Italia

motel k

Il motel K a Casei Gerola in provincia di Pavia, ha una caratteristica unica. In piccolo un pò come Palms di Las vegas, prevede interessanti suite a tema: dalle conturbanti atmosfere arabe, fino al relax della Thailandia o la romantica santorini.

Insomma, una notte unica in un’atmosfera incredibile.

Basta scegliere il genere e spendere meno di 200 euro!

Non solo in Italia, nel resto del mondo ci sono esempi di come un’idea può rivoluzionare un’intera attività alberghiera.

Knight’s Glamping: cavalieri per una notte

knight glamping

Siamo nei pressi di Leeds in Inghilterra. In questo particolrare stabile, potrete rivivere il medioevo diventando per quanche giorno cavalieri.

Inoltre, per completare l’esperienza davvero unica e suggestiva è prevista la visita al vicino castello di Leeds, il labirinto e i luoghi simbolo dell’epoca.

Prezzi: siamo sotto i 150 euro.

Cava & Hotel Mastinell: pernottare...in una bottiglia di vino

cava e hotel mastinell

Siamo in Spagna, vicino Barcellona e Cava & Hotel Mastinell è, senza dubbio, un'attrazione per turisti e passanti. Una struttura che richiama fortemente le bottiglie di vino inpilate nelle cantine.

Al suo interno, però, un vero resort con degustazioni vinicole di ogni genere. All’esterno siamo immersi in vigneti amplissimi, una sorta di mecca per gli amanti del vino.

Sono inoltre, previste anche attività di vinoterapia per far conoscere gli effetti curativi del vino.

Infine un dettaglio, il tetto in finto mosaico è un  tributo ad Antoni gaudì.

Prezzo: siamo sempre sotto i 200 euro!

Insomma, come già detto in precedenza, un’idea non necessariamente finanziata da miliardi di euro, può essere la chiave di volta per aumentare clienti e prenotazioni con conseguenti aumenti di introiti della propria attivitià. 

Parola d'ordine: diversificazione dalla concorrenza, ad ogni costo!

Potrebbero interessarti...


Il cliente al centro del progetto: come Amazon ha rivoluzionato il mondo dell’e-commerce

19/01/2019

Il cliente al centro del progetto: come Amazon ha rivoluzionato il mondo dell’e-commerce

Amazon è ormai l’e-commerce più popolare e importante al mondo, il suo fondatore Jeff Bezos è da poco tempo l’uomo più ricco del pianeta superando Bill Gates con un patrimonio di ben 166 miliardi di dollari.

Ikea ovunque: marketing integrato di successo

19/01/2019

Ikea ovunque: marketing integrato di successo

Mentre per Zara e Amazon le ragioni del successo sono da ritrovare nella sapiente gestione di un canale di comunicazione ben studiato, per Ikea la situazione è diversa e più articolata.

+39 075 96 97 965
info@marketingstudio.it
Chiama Contattaci