Vuoi lanciare un nuovo prodotto? Vuoi testare l'efficacia di una campagna social? Oppure vuoi diversificare il tuo portfolio?

In tutti questi casi ti occorre sapere cos'è un micro sito e come realizzarlo.

Caratteristiche e scopi di un microsito

Un micro sito è un sito web sviluppato da una sola pagina (simile alla landingpage  ma differente per alcuni aspetti), che viene montato di solito su un dominio separato rispetto al sito principale dell'azienda o, al massimo, su un sotto dominio (esempio: www.sottodominio.nomeazienda.it).

Come detto, lo scopo di un microsito, o microsite, è quello di convogliare traffico e far conoscere un nuovo prodotto/servizio, spesso è associato a una campagna pubblicitaria social o realizzata con canali tradizionali.

A differenza dei sito web e delle landing page, il micro sito ha scopi super specifici e un target ristretto e selezionato. Di conseguenza, anche le metriche e gli obbiettivi saranno molto chiari e ristretti.

Fasi di creazione di un microsito

Come in tutti gli aspetti del web marketing sarà fondamentale per prima cosa definire gli obiettivi e il target di riferimento.

Attraverso l'uso di un CRM, o dai grafici dei programmi di tracking quali Analytics o le statistiche dei social, potrai carpire importanti informazioni sul tuo pubblico e su quale fetta potrà essere interessata a questo nuovo prodotto/servizio che vuoi lanciare sul mercato attraverso l'uso di un microsito.

Quindi, target super specifico (esempio donne dai 18 ai 23 anni) collegate ad un interesse generale del core business del tuo brand. 

Una volta individuato il target, sarà fondamentale definire un obiettivo molto specifico:

  • Aumentare l'engagement degli utenti di un tot di percentuale;
  • Creare x lead di mail;
  • Ottenere x visitatori in un dato lasso di tempo.

Questi sono solo esempi di tanti obiettivi che si possono imporre nella creazione di un micro sito ma di base la parola d'ordine è specificità!

Andiamo avanti.

Hai acquistato e scelto il nome dominio (dove ovviamente sarà presente il nome del tuo nuovo prodotto o servizio) ora sei pronto a realizzarlo.

WordPress è una piattaforma buona per la creazione dei micro siti ma anche Framework360 è ottimo vista la sua versatilità.

A differenza della landing che ha l'obiettivo solo di vendere, o di un sito che presenta la totalità di un azienda, il micro sito ha obiettivi specifici non legati per forza alla vendita.

Questo comporta una struttura differente.

Ne sono esempio micro siti con elementi spettacolari, di sicuro effetto e molto interattivi.

Anche il gamification è un ottimo strumento d'interazione per un micro sito.

Esempi pratici di microsito

Analizziamo ora alcuni esempi di microsito per capire meglio quali sono gli elementi visuali possono fare la differenza in un microsite. 

Uno degli esempi utili allo scopo è il microsito di Karl Meltzer, un ultra maratoneta statunitense che è ambassador di RedBull che ha creato un progetto un po' pesante a dir la verità, come velocità di esecuzione, ma dall'impatto immediato con caroselli d'immagini a scorrimento richiami ai video di YouTube, insomma davvero un microsito...molto macro.

https://atrun.redbull.com/karl-meltzer-appalachian-trail/p/1

Altro esempio utile è Inside Chanel.

Chanel lancia il suo approfondimento su Gabrielle Chanel, vero nome di Coco, con un micro sito essenziale ma efficace: c'è la  presenza di un video dai cambi di luce repentini che attira l'attenzione e spiega di cosa stiamo parlando, basta questo!

https://inside.chanel.com/it/gabrielle-chanel-and-literature

Infine, Air France che gioca con un microsito chiamato questionsinthesky, creando engagement e aumentando la propria risonanza.

https://questionsinthesky.airfrance.com/

Le fasi successive, come sempre, saranno collegare il micro sito alle piattaforme di tracking, ottimizzarlo in chiave SEO e inserire un copy iper persuasivo e attrattivo, infine, misurare i dati.