Nessun testimonial, solo un’idea!

I marketer che vogliono intraprendere una campagna di marketing esperienziale consolidano un’idea particolare, rivoluzionaria di rottura, per far trapelare i valori aziendale in modo diretto e superando le regole della comunicazione classica.

In esperienze di un certo tipo il cliente si identifica nel brand e probabilmente a lungo termine ricorderà quella particolare situazione legandola al prodotto.

Esempi eclatanti di marketing esperienziale 

Sprite, 2011, a Rio de Janeiro. Caldo, voglia di divertimento e di rinfrescarsi: cosa fa Sprite? Installa delle mega docce a forma di erogatore del prodotto. Divertente e innovativo.

Se quello di Sprite è solo un tentativo divertente di rompere gli schemi, Virgin Atlantic (compagnia aerea britannica) fa una vera e propria campagna di marketing con tanto di slogan: "No ordinary park bench fly in the face of ordinary".

L’esperienza è clamorosa: una sorta di candid camera dove gli ignari spettatori che si riposano su una panchina di Manhattan si vedono travolgere dall’esperienza Virgin Atlantic.

Succede di tutto: prima la panchina diventa il posto a sedere dell’aereo con tanto di cocktail offerto, film dal tablet e stuzzichini, poi l’azienda esagera con veri e propri sketch di film di azione una sorta di flash mob, che inizia nel momento in cui lo spettatore decide il film sul tablet.

Qui siamo a un livello successivo rispetto a Sprite: esperienza coinvolgente e scioccante, valori aziendali che si fondono con il quotidiano e stupore. Questa è davvero la parola d’ordine!

L’esperienza utente viene resa eccessiva e super coinvolgente.

Un altro esempio davvero ben riuscito di marketing esperienziale è KLM Royal Dutch Airlines (compagna di volo tedesca): Bonding Christmas Buffet.

Siamo sotto le feste natalizie, tutti siamo stressati perché dobbiamo comprare i regali di Natale. Ad un tratto vediamo una tavola imbandita proprio al centro del dell’aeroporto.

C'è un problema: è a 5 metri di altezza.

L’unico modo per farla scendere è sedersi. Ma non solo il tuo, anche tutti gli altri posti dovranno essere occupati.

In questo modo le persone interessate al banchetto devono sedersi quasi obbligate tutte insieme, una accanto all’altra, fino a che si raggiunge il numero di sedie utile a far scendere la tavola imbandita.

È davvero geniale!

Funziona davvero: le persone che di solito evitano anche solo lo sguardo con persone che non conoscono iniziano a scherzare, conversare e a mangiare insieme. Questo sì che è spirito natalizio!

A metà dell’esperienza arrivano le hostess con il logo dell’azienda che si sincerano che il tutto sia stato di loro gradimento. Quindi lo slogan d'effetto: "Begin people together for Christmas!"

L’azienda qui rompe davvero tutto le barriere: è grazie a KLM Royal AirLine che si vive un’esperienza di socialità, allegria e stupore.

Facciamo un altro esempio.

SNCF è un servizio ferroviario francese che ha deciso di installare delle porte interattive nelle strade di Parigi collegate, anche tramite webcam, alle altre città europee.

Le persone che aprono la porta interagiscono con gli attori che gli fanno i ritratti, ballano con loro, simulano una corsa in bici, ecc. Insomma, i confini tra paese e paese si azzerano, in modo divertente e innovativo.

SNCF - Europe Is Just Next Door

Una variazione sul tema la fa Carlsberg. Infatti qui il prodotto è al centro del fash mob. Solo le vittime sono reali spettatori che vanno al cinema, nella sala dello scherzo a Bruxelles.

Il resto della platea sono bikers enormi con tatuaggi e baffoni. Ovviamente le vittime sono un po' perplesse, alcune vanno via, altri riescono a trovare il posto a sedere. A questo punto il colpo di genio: si accende la luce sulle vittime e il biker più vicino offre la Carlsberg nelle risate e nel divertimento di tutta la sala.

Gli esempi possono essere centinaia, ma il filo conduttore di tutte le esperienze descritte è trascendere dal prodotto e dare vera esperienza allo spettatore che vive una situazione e che la lega al brand per sempre! 

Potrebbero interessarti...


Il cliente al centro del progetto: come Amazon ha rivoluzionato il mondo dell’e-commerce

19/01/2019

Il cliente al centro del progetto: come Amazon ha rivoluzionato il mondo dell’e-commerce

Amazon è ormai l’e-commerce più popolare e importante al mondo, il suo fondatore Jeff Bezos è da poco tempo l’uomo più ricco del pianeta superando Bill Gates con un patrimonio di ben 166 miliardi di dollari.

Ikea ovunque: marketing integrato di successo

19/01/2019

Ikea ovunque: marketing integrato di successo

Mentre per Zara e Amazon le ragioni del successo sono da ritrovare nella sapiente gestione di un canale di comunicazione ben studiato, per Ikea la situazione è diversa e più articolata.

+39 075 96 97 965
info@marketingstudio.it
Chiama Contattaci