Come creare un blog

Una tipologia di sito forse abusata ma utile per dare rilevanza alla propria azienda ed ottimizzare la propria presenza on-line sui motori di ricerca, è senza dubbio, quella del blog.

IMPORTANTE: il blog è una tipologia di sito web che differisce dal classico sito vetrina in quanto si sviluppa principalmente con elementi dinamici in continuo aggiornamento (gli articoli o post del blog) ed è studiato per favorire la lettura di questi contenuti.

Scopriamo come creare un blog professionale e come gestirlo in modo corretto.

Come creare un blog da zero: le basi

Di cosa hai bisogno per aprire un blog?

Intanto dell'idea. Se vuoi aprire un blog è perché hai da comunicare qualcosa in un modo particolare.

Vuoi aprire un blog di cucina, un blog personale o un blog aziendale e lo vuoi fare in un modo nuovo, con un tono di voce vicino al tuo target e hai tante idee da sviluppare?

Bene se è così, continua a leggere!

L'elemento fondamentale per creare un blog è avere un dominio (il nome del tuo blog, esempio www.tuoblog.it).

Qui c'è una scelta da fare: dominio gratuito o a pagamento?

Esistono domini gratuiti come quelli di Netsons (esempio www.tuoblog.netsons.org) o Altervista (esempio www.tuosito.altervista.org) ma ce ne sono tanti altri disponibili (anche Wordpress o Wix o altre piattaforme di cui parleremo, mettono a disposizione un dominio gratuito). 

  • Vantaggi dei domini gratuiti: ovviamente il grande vantaggio del dominio gratuito è il poter risparmiare soldi e la possibilità d'iniziare a lavorare, da subito, con la piattaforma scelta senza mettere mano a "cose tecniche" magari per fare delle prime prove
  • Svantaggi dei domini gratuiti: Google non vede di buon occhio i sotto domini come quelli descritti sopra

Se vuoi creare un blog, investi almeno qualche risorsa per il dominio!

Ci sono davvero tante offerte nel web, perciò, verifica i prezzi e acquistane uno!

Dove posso acquistare un dominio? Non ti preoccupare ne parleremo a breve!

Deciso per un dominio a pagamento (difficilmente supererai i 15 euro all'anno) manca un pezzo fondamentale per creare il tuo blog: il web hosting.

Per creare il tuo nuovo blog, dovrai utilizzare un hosting, ossia un servizio che ti permette d'installare una piattaforma definita cms (molto banalmente un sistema automatizzato per creare siti e, in questo caso, un blog).

Io posso consigliarti hosting come SiteGround, Aruba, Netsons, Keliweb o Amazon AWS solo per citarne alcuni dei più famosi.

Capito questo, ti consiglio di acquistare un pacchetto unico che ti fornisce sia il nome del dominio (il www.tuoblog.it per intenderci) sia una serie di altri servizi indispensabili per la creazione del tuo blog (il tuo mysql per i database e il piano hosting con servizi mail e lo spazio dove montare, di fatto, il sito).

La domanda sorge spontanea...e ora cosa faccio?

Sceglierai la piattaforma migliore per aprire il tuo blog.

WordPress è, probabilmente, la migliore ma ce ne sono altre comunque valide come Wix (utile anche per fare siti web semplici) o Blogger (il servizio integrato di Google).

Come creare un blog su Wix o su Blogger

marketing-studio-anteprima-come-creare-un-blog-su-wix

Queste due piattaforme ti danno la possibilità di creare il tuo spazio di prova loggandoti con Google o con Facebook.

Per entrambi i servizi puoi, intanto, iniziare ad utilizzare la piattaforma gratuitamente grazie ad un layout semplice ed immediato.

Sia Wix che Blogger ti danno la possibilità di utilizzare la piattaforma tramite il solito sotto dominio di prova (esempio www.tuoblog.wixsite.com oppure www.tuoblog.blogspot.it).

Entrambi, in ogni caso, propongono un pacchetto completo di acquisto dominio e montaggio della piattaforma intorno ai 15 euro l'anno.

I temi di Wix per creare un blog sono molto validi e facilmente modificabili.

Scegliendo il tema ed iniziandolo a modificare puoi andare nella sezione "il mio blog" per creare nuovi articoli.

Per quello che riguarda Blogger invece, basterà creare il tuo ambiente, scegliere il tema (sono tutti per siti stile blog) e poi iniziare a personalizzarlo.

Una volta completato il tuo primo blog su Wix o su Blogger puoi pubblicarlo.

Nel caso di queste due piattaforme, la soluzione migliore è completare il tuo blog e poi montarci un dominio già acquistato (per esempio su SiteGround).

Se, invece, dopo aver fatto le prove vuoi affidarti completamente a questi servizi puoi farlo, ovviamente, non acquistare un piano hosting, penseranno direttamente loro tutto (sia per l'acquisto del dominio sia per la gestione hosting).

Creare un blog su WordPress

marketing-studio-anteprima-come-creare-un-blog-su-wordpress

Ok. Sei a buon punto. possiedi il tuo dominio e hai un hosting che ti permette d'installare WordPress.

Ora basterà scaricare l'ultima versione di WordPress da qui ed iniziare a sviluppare il tuo blog.

Ecco due semplici video che ti spiegano come installare WordPress sul tuo hosting.

Installare WordPress su Aruba

Installare WordPress su SiteGround

Ora che sei dentro al tuo pannello di controllo puoi iniziare a creare il tuo blog con WordPress!

La prima cosa da fare è scegliere un tema (gratuito o a pagamento) che ti piace e su cui puoi lavorare, anche in base alla tipologia di blog che hai scelto.

Ecco una lista di temi gratuiti per creare un blog su WordPress.

Se hai deciso d'investire qualche altra risorsa anche su un tema a pagamento, scelta saggia in quanto quelli gratuiti hanno forti limitazioni di utilizzo e personalizzazione, ecco una lista di ottimi temi a pagamento per creare il tuo blog su WordPress (la spesa si aggirerà tra i 40 e gli 80 euro una tantum).

WordPress nasce come gestore di blog quindi, anche se ormai molto elaborato, si basa sulla struttura ad articoli.

Non parleremo qui di come creare un sito su WordPress, sarebbe davvero molto complesso spiegare tutto ma ci concentreremo ora su come sviluppare gli articoli e spiegare come realizzare un layout professionale per il tuo blog.

Elementi base per il tuo blog

Per creare un blog professionale consiglio d'inserire degli elementi che si usano anche nei siti classici e di fonderli con quelli che, invece, si utilizzano solo su questa tipologia di sito:

  • Header: la parte alta del sito sarà formata da un logo, ti rimando al tutorial su come creare un logo, il menù del tuo blog (che di solito dovrà prevedere le categorie dei tuoi articoli, ne parleremo a breve) numero e mail cliccabili
  • Slider: a differenza degli altri siti classici, nel tuo blog io consiglio di impostare nella home uno slider di foto che scorrono non statiche ma collegate agli ultimi articoli creati (fai vedere l'anteprima della foto dei tuoi ultimi post)
  • Sempre nella home inserire i post più letti
  • Nelle pagine interne, inserire un chi siamo ed eventuali contatti
  • Nelle pagine degli articoli, inserire foto e video oltre che una sidebar laterale per la navigazione tra le categorie e per i richiami a social o pubblicazioni di libri ed e-book

Ora che abbiamo analizzato gli elementi basilari per creare un blog, scopriamo di più su come creare gli articoli.

Come creare un blog di successo su WordPress

marketing-studio-anteprima-come-creare-un-blog-2

Abbiamo parlato tecnicamente di come acquistare un dominio, di come scegliere il tuo hosting e anche di quale piattaforma utilizzare per montarlo.

Ora approfondiremo, invece, l'idea stessa di blog e come aver successo con uno strumento di questo tipo.

I blog basati su Wordpress si concentrano su una gerarchia:

Categoria articolo-> sottocategoria (opzionale) -> post

Un classico esempio di questa gerarchia è: ricette di cucina -> insalate (opzionale) -> le migliori insalate per l'estate.

Una volta entrati nella logica del blog, dovrai solo capire come scrivere articoli efficaci in base al tuo target di lettori.

Come scrivere articoli efficaci in un blog professionale

Come tutta la comunicazione nel web, anche il copywriting per articoli e in generale per i blog si basa sulla ricerca del target di riferimento e sul capire il tono di voce utile per comunicare il tuo messaggio in maniera chiara e corretta.

Una volta capito questo, sarà semplice per te rispondere a domande che il lettore si è posto quando ha cercato su Google. Ad esempio, il tuo lettore avrà scritto: "migliori insalate per l'estate", sarà quindi atterrato sul tuo articolo il quale dovrà rispondere alla domanda che si è posto l'utente:

Quali sono le migliori insalate da preparare quest'estate?

Per avere successo, il tuo blog deve contenere articoli interessanti che si differenziano da quelli dei concorrenti (si, avrai tanti concorrenti).

IMPORTANTE: dai valore al tuo blog! Se devi "regalare" una risorsa utile, fallo! Metti il link di un concorrente, indica i siti dei produttori di insalate (ad esempio), insomma offri qualcosa al tuo lettore!

Per completare un buon post servono anche, una bella immagine che rappresenta il topic dell'articolo ed eventuali video che arricchiscono l'argomento.

A livello tecnico, invece, è difficile qui spiegare tutte le accortezze informatiche che permettono la creazione di un post orientato alla seo (ottimizzare le tue pagine per i motori di ricerca).

E' però importante dire che il tuo post dovrà avere una gerarchia (il tag h1 sarà il titolo, i sottotitoli saranno gli h2 h3 h4 ed eventualmente h5 e h6 e i paragrafi dovranno essere leggeri creando un flusso gradevole delle parole).

IMPORTANTE: fai molta attenzione al titolo del tuo articolo! Fai uno studio approfindito sulle parole chiave e sulla sua lunghezza. 

Come creare un blog e gestirlo in maniera corretta

Una pratica fondamentale per gestire un blog è quella di aggiornarlo costantemente. Cosa abbiamo detto all'inizio dell'articolo?

Solo se hai tante cose da dire e tanta passione da comunicare, puoi gestire un blog.

Questo significa che l'aggiornamento dei tuoi articoli deve essere costante: almeno uno a settimana!

Dovrai essere sempre aggiornato sul tuo topic ed informarti continuamente sui nuovi argomenti collegati.

Consiglio di fare sempre post ever green cioè che non "scadono"e che sono utili sempre, non solo nel periodo in cui stai scrivendo!

Come guadagnare dal tuo blog

Soprattutto all'inizio il modo più semplice per iniziare a guadagnare dal tuo blog è inserire dei banner non troppo invasivi che ti permettono di guadagnare pochi centesimi ogni click. Stiamo parlando di  Google AdSense.

Più accessi avrai al tuo blog, più possibilità avrai di guadagnare.

Le fasi successive sono, invece, quello di creare partnership con altre testate che possono anche pagarti per scrivere post su commissione, fino ad entrare in contatto con i produttori collegati ai tuoi articoli che ti chiederanno di scrivere per loro e pagarti per questo.

Seguici su Facebook per riecevere consigli, informazioni e casi studio:

Abbiamo inventato Framework360

La prima Essential Marketing Platform, un software di marketing molto potente.

Realizzando il tuo sito web su Framework360 otterremo un notevole incremento delle performance delle tue campagne di marketing.

Ricevi news e strategie settoriali dal mondo del digital marketing:

Tranquillo, non ti invieremo mai spam e terremo i tuoi dati al sicuro.

+39 075 969 7965

info@marketingstudio.it

Copyright © 2020 - Tutti i diritti riservati - P.IVA IT03603740543
Powered with Framework360